mercoledì 8 gennaio 2014

UDINE/CSS Teatro stabile di innovazione. LE PROPOSTE TARGATE 2014

ricci/forte STILL LIFE (2013) ph. Corrado Murlo
Nuove serate a teatro, colazioni filosofiche alla domenica mattina, repliche scolastiche per gli studenti, domeniche pomeriggio per le famiglie, laboratori e nuovi cantieri di produzione teatrale: questo è quanto troverete nell’orizzonte di nuove  proposte con cui si apre, a Udine, il 2014 del CSS Teatro stabile di innovazione del FVG.
 
Dall’ 11 gennaio torna Teatro Contatto 32, il percorso di visioni dalla scena teatrale contemporanea ispirato quest’anno al tema delle Differenze e realizzato con il sostegno di Ministero dei beni e delle attività culturali, Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Comune di Udine e con Banca di Udine e Amga Energia & Servizi (main sponsor CSS).  
 
Il Teatro Palamostre (ore 21.00) si prepara ad accogliere uno dei gruppi di culto del teatro italiano acclamato in tutta Europa, ricci/forte, l’ensemble capitanato dai drammaturghi Stefano Ricci e Gianni Forte.
 
In un Paese in cui i casi di omofobia sono in costante crescita, ricci/forte prendono posizione contro le discriminazioni identitarie, l’indifferenza e il pregiudizio, con il loro teatro di bruciante sincerità. Still Life è il titolo del nuovo lavoro che affronta con coraggio il tema del bullismo omofobico che sempre più pericolosamente si sta diffondendo fra gli adolescenti. Uno spettacolo nato sull’onda dello sgomento provocato, lo scorso anno, dalla morte di un adolescente romano preso di mira da suoi coetanei e che si tolse la vita impiccandosi con la sua sciarpa rosa.
 
Dal gradimento e seguito della prima edizione, tornano domenica 12 gennaio anche le Colazioni filosofiche della domenica mattina al Teatro S. Giorgio di Udine. Nate dal desiderio di approfondire con gli strumenti del pensiero filosofico gli stimoli innescati dalla visione degli spettacoli di Teatro Contatto, le colazioni filosofiche sono rese possibili dalla collaborazione del CSS con la Società filosofica italiana sezione FVG e l’intervento di illycaffé e Ristorante Allegria che offriranno caffè e dolci assaggi da degustare durante ogni conferenza. Diversipensieri è il titolo del nuovo ciclo di 5 incontri, curato e condotto da Beatrice Bonato.
 
Il 12 gennaio (ore 11.00 ingresso libero) si parte con Alterazioni, un incontro dedicato a Paul Ricoeur, voce filosofica tra le più interessanti del secondo Novecento, autore di una vastissima opera tesa tra fenomenologia ed ermeneutica, teologia e diritto, estetica e teoria della narrazione, con un intervento della filosofa Francesca Scaramuzza e letture di testi del filosofo dalle voci di Stefano Rizzardi e Rita Maffei.
 
La prima colazione filosofica è in diretta relazione con le suggestioni e gli interrogativi posti dallo spettacolo L.I. Lingua imperii, ultimo lavoro di una della compagnie più colte e innovative della scena emergente italiana, Anagoor. Lo spettacolo – programmato a Contatto il 25 gennaio al Teatro Palamostre, immediatamente a ridosso della Giornata della Memoria - è ispirato allo sconvolgente romanzo Le Benevole di Johnathan Littell , in cui drammatici episodi storici della seconda Guerra mondiale sono narrati dal punto di vista di alcuni ufficiali nazisti.
Sempre domenica 12 gennaio per le famiglie che vogliono condividere le emozioni del teatro sono attese a un nuovo appuntamento di Udine città teatro per i bambini/TIG in famiglia, in programma al Teatro Palamostre (inizio ore 17.00). La fantasia e la poesia, le acrobazie e i colpi di scena del circo-teatro sono protagonisti di 20 Decibel, uno spettacolo che sta girando l’Europa, con la compagnia italo-uruguaiana El Grito. L’età consigliata è fra gli 8 e i 13 anni.
 
Per gli spettacoli Still Life e 20 Decibel, informazioni e prevendite alla biglietteria del Teatro Palamostre, in piazzale Diacono, (dal martedì 7 a sabato 11 gennaio, ore 17.30-19.30, tel. 0432.506925).
 
L’inizio anno porta anche l’apertura di un nuovo cantiere di produzione teatrale per il CSS: per prepararsi al debutto in prima assoluta del 30-31 gennaio e 1 febbraio al Teatro S. Giorgio dello spettacolo Furia Avicola, sarà infatti presto nuovamente a Udine il regista e drammaturgo del momento, l’argentino Rafael Spregelburd, maestro dell’edizione 2012 del corso di formazione teatrale europea dell’Ecole des Maitres . Spregelburd sarà questa volta coinvolto in veste di drammaturgo e regista della nuova coproduzione teatrale del CSS e di Fattore K., la compagnia di Giorgio Barberio Corsetti.
 
Furia avicola coinvolge cinque attori italiani e portoghesi incontrati da Spregelburd proprio all’Ecole, protagonisti di due atti unici “a tesi”, il primo sul senso dell’Arte contemporanea (La fine dell’Arte), il secondo sul rapporto fra uomo, Stato e Burocrazia (Burocrazia). 
 
 


*Grazie a Fabrizia Maggi per il materiale inviato (comunicato stampa e foto)

Nessun commento:

Posta un commento